Recchi, Enrico

Area dell'identificazione

Tipo di entità

Persona

Forma autorizzata del nome

Recchi, Enrico

Forme parallele del nome

Forme normalizzate del nome in conformità ad altre regole

Altre forme del nome

Codice identificativo dell'ente

Area della descrizione

Date di esistenza

18??-19??

Storia

«Figlio di un noto e stimato avvocato, il pesarese Enrico Recchi fu tra i compagni liceali di Dino [Garrone]. Si iscrisse poi al Politecnico di Torino, ove si impegnò nell'azione politico-propagandistica che ben presto lo vide Commissario per i Gruppi Universitari Fascisti. Dopo la laurea esercitò la libera professione come appaltatore nello stesso capoluogo piemontese, continuando tuttavia a nutrire interessi per l'attività politica e giornalistica, che lo fecero avvicinare, nel '29, a Malaparte, allora direttore de "La Stampa" (Dino Garrone, "Carteggi con gli amici (1922-1931)", a cura di Tiziana Mattioli e Anna T. Ossani, introduzione di Giorgio Cerboni Baiardi, Ancona, Banca Popolare dell'Adriatico, 1994, v. 1, p. 618-619)

Luoghi

Pesaro, Torino

Condizione giuridica

Funzioni, occupazioni, attività

Mandato/Fonti autoritative

Articolazioni interne/Genealogia

Contesto generale

Area delle relazioni

Entità collegata

Garrone, Dino (2 marzo 1904 – 10 dicembre 1931 [1904/03/02 - 1931/12/10])

Codice identificativo dell'entità collegata

DG

Categoria della relazione

associativo

Tipo di relazione

Garrone, Dino è amico/a di Recchi, Enrico

Date della relazione

Descrizione della relazione

Area del controllo

Authority record identifier

Codice identificativo dell'istitituto conservatore

Norme e convenzioni utilizzate

Stato

Livello di completezza

Date di creazione, revisione, cancellazione

Lingue

Scritture

Fonti

Note sulla manutenzione