Daquanno, Ernesto

Identity area

Type of entity

Person

Authorized form of name

Daquanno, Ernesto

Parallel form(s) of name

Standardized form(s) of name according to other rules

Other form(s) of name

Identifiers for corporate bodies

Description area

Dates of existence

1897-1945

History

«La direzione del "Corriere Adriatico", assunta nel '29 da Ernesto Daquanno, fu subito improntata ad un irrigidimento di posizioni ideologiche, dovute alla trasformazione del giornale in Organo del Partito Nazionale Fascista [...] A prospettarne, per contro, una maggiore apertura, Daquanno volle rubriche fisse di bibliografia, recensioni [...], sommari delle principali riviste. Gerarca sin dalla prima ora, Daquanno pensava poi ad un possibile rilancio della testata affiancandole una rivista artistico-letteraria [...] ma Dino non accolse la proposta di "collaborazione cumulativa" che gliene venne, preferendo "sbozzettare" senza eccessivi vincoli. Daquanno fu poi, dal '31, tra i collaboratori di "Italia Vivente", assieme a Fabio Tombari e Alessandro Pavolini, col quale ultimo subì la fucilazione, a Dongo» (Dino Garrone, "Carteggi con gli amici (1922-1931)", a cura di Tiziana Mattioli e Anna T. Ossani, introduzione di Giorgio Cerboni Baiardi, Ancona, Banca Popolare dell'Adriatico, 1994, v. 1, p. 632-633).

Places

Legal status

Functions, occupations and activities

Mandates/sources of authority

Internal structures/genealogy

General context

Relationships area

Related entity

Garrone, Dino (2 marzo 1904 – 10 dicembre 1931 [1904/03/02 - 1931/12/10])

Identifier of the related entity

DG

Category of the relationship

associative

Dates of the relationship

Description of relationship

Control area

Authority record identifier

Institution identifier

Rules and/or conventions used

Status

Level of detail

Dates of creation, revision and deletion

Language(s)

Script(s)

Sources

Maintenance notes