Fondo IT AUniURB CS - Castellani, Silvestro

Area dell'identificazione

Codice di riferimento

IT AUniURB IT AUniURB CS

Titolo

Castellani, Silvestro

Date

  • 1950-2000 circa (Creazione)

Livello di descrizione

Fondo

Consistenza e supporto

37 buste. Il fondo contiene 179 fascicoli, 17 cassettiere per diapositive, un quadro e un antico pastello rosso da affresco. Complessivamente comprende 3.275 fotografie, 1.755 negativi e 1.877 diapositive.

Area del contesto

Nome del soggetto produttore

Nota biografica

Nato a Urbino nel 1940, proviene da una famiglia d'artisti (il nonno Federico era ebanista, il padre Leonardo pittore e incisore). Diplomato nel 1968 all’Istituto Statale d’Arte di Urbino come maestro xilografo, ha subito iniziato l’attività di restauro con il gruppo Tintori-Rosi-Del Serra trasferendosi per sei anni a Firenze. Ha lavorato nel Sudan per l’Università di Roma, riportando alla luce un’intera Chiesa copta e restaurandone gli affreschi con il maestro Tintori. Ha poi proseguito i lavori per l’Università statunitense del Kentucky sulla penisola di Kulubnarti (Sudan) staccando fino a tre strati di affreschi. Ritornato in seguito a Urbino, dove risiede tuttora, ha lavorato per la Soprintendenza dei Beni Storici e Artistici delle Marche in Urbino, per quella Archeologica delle Marche di Ancona, per quella dei Beni Architettonici delle Marche di Ancona, poi per le Soprintendenze dei Beni Artistici e Storici di Modena e Siena, infine per il Comune di Siena.

Lavori di restauro eseguiti individualmente:

1964. Restauro affresco con stacco dalla Chiesa di Montelparo (AP)
1965. Restauro con stacco di affresco (Olivuccio di Ciccarello), ex Chiesa S Maria Gabicce Monte.
1965. Firenze, Chiesa di S. Croce collaborazione al restauro in loco degli affreschi di Taddeo Gaddi, restauratore Giuseppe Rosi.
1965. Arezzo, S. Francesco, Piero della Francesca, collaborazione al restauro sotto la guida del prof. Lionetto Tintori.
1965. Ancona, restauro del crocifisso ligneo sec. XIII, Chiesa degli Scalzi, Piazza del Senato, restauro eseguito nei laboratori di Palazzo Pitti Firenze.
1965. Urbino, restauro con stacco di ciclo di affreschi della Chiesa di S. Domenico, Antonio Alberti da Ferrara, Storie della Croce, comm. Soprintendenza Galleria delle Marche, Urbino. Attualmente ubicati in Museo diocesano Urbino.
1965. Visso (MC), restauro con stacco di affresco Bartolomeo di Tommaso, oratorio S. Andrea.
1966. Urbino, restauro crocifisso ligneo di Montemaggio di S. Leo di Francesco Mollica, comm. Soprintendenza Galleria delle Marche, Urbino.
1966. Firenze: incontri e contatti con chimici internazionali per nuovi sistemi di restauro per la salvaguardia delle opere alluvionate; interessanti sviluppi nel campo del restauro, sia sulla pittura murale che dipinti su tavola e tela.
1968. Sudan, deserto della Nubia per conto dell’Università di Roma, Egittologia, prof. Sergio Donadoni, zona seconda cateratta del Nilo. Stacco affreschi del sec. IX-X-XI, copti. Importanti scoperte (nomi di regni) relative alla storia nubiana.
1969. Massa Fermana (AP), restauro con stacco di affresco sec. XV (1° stacco, sotto 2° stacco affresco sec. XIII).
1969. Visso, tavola sec. XV, Madonna con Bambino, comm. Soprintendenza Galleria delle Marche, Urbino.
1969. Urbino, restauro dal cassone in legno e pastiglia dorata, Galleria Nazionale delle Marche.
1969. Ascoli Piceno, restauro tavola dipinta di Cola Dell’Amatrice, Museo diocesano.
1969. Ascoli Piceno, Chiesa S. Vincenzo e Anastasio e Chiesa S. Vittore, restauro con stacco di affreschi, si scopre la data 1124.
1969. Camerino, Chiesa di Patullo, interamente affrescata, stacco degli affreschi, ricostruzione della Chiesa a telai mobili con riapplicati gli affreschi, m. 3,66 x 4,85.
1969. Gradara, restauro con stacco dell’affresco di Amico Aspertini raffigurante scena di sarcofago romano.
1970. India, Nuova Delhi, ricerche su sistemi di restauro delle pitture murali (adottano metodologie inglesi e non aggiornate).
1970-1978:


  • Urbino, Chiesa di S. Domenico, restauro con stacco del II ciclo di affreschi di Francesco Alberti da Ferrara. Ora in Museo diocesano.
  • Loreto, Santa Casa, restauro ciclo di affreschi della cappella di S. Giovanni, Luca Signorelli, esecuzione della parte alta a cuspide; l’altra viene eseguita dal prof. Tintori e collaboratori.
  • Urbino, restauro con stacco di affreschi di Pallino attribuiti a Raffaello o Perugino, ricostruzione con telai mobili della struttura tonda e collocamento degli affreschi.
  • Fermo, Chiesa S. Francesco, restauro con stacco del ciclo di affreschi del sec. XV, Riminesi.
  • San Ginesio, S. Francesco, restauro con stacco del ciclo di affreschi sec. XV, Riminesi, le scene non staccate verranno restaurate in loco tre anni dopo.
  • Urbino, Chiesa di S. Domenico, smontaggio della lunetta di Luca della Robbia e restauro conservativo, comm. Soprintendenza Urbino
  • Urbino, restauro statua in pietra di porta Valbona sec. XV, Soprintendenza Galleria delle Marche, Urbino.
  • Montecosaro (MC), restauro in loco del ciclo affrescato dell’abside, sec XV.
  • Modena, restauro in loco di affreschi della torre della Ghirlandina, sec. XIV.
  • Correggio (RE), restauro in loco del soffitto ligneo a cassettoni e fascia affrescata, attribuita a Leon Bruno o Correggio, Palazzo dei Principi, comm. Regione Emilia Romagna.
  • Urbino, restauro di tre tele di Claudio Ridolfi provenienti dalla Chiesa di S. Spirito, comm. Soprintendenza Galleria delle Marche, Urbino
  • Sassuolo (MO), Municipio, restauro tavola dipinta raffigurante Madonna con Bambino e santi (Francia), comm. Soprintendenza Modena
  • Urbino, restauro cappella SS. Annunziata, affresco (Nelli), tele (Viviani), stucchi, comm. Soprintendenza Galleria delle Marche, Urbino.
  • Urbino, restauro con smontaggio del soffitto dipinto dello studiolo del Duca (con filmato dell’evento), comm. Soprintendenza Gallleria delle Marche.
  • Urbino, chiesina Madonna dell’Homo, restauro in loca ciclo affreschi del sec. XV, comm. Soprintendenza Galleria delle Marche, Urbino
  • Ascoli Piceno, restauro in loco del ciclo di tempere e oli su muro di Adolfo De Carolis, Palazzo del Governo, comm. Soprintendenza Beni architettonici delle Marche, Ancona.
  • Ascoli Piceno, restauro in loco 2° ciclo di affreschi S. Vittore, comm. Cassa per il Mezzogiorno, direz. lav. Soprintendenza Galleria delle Marche, Urbino.
  • Castelferretti (AN), restauro affreschi in loco e con stacco con eliminazione di umidità dal muro, sec. XV, Antonio da Pesaro, comm. Duca Ferretti, direz. lav. Soprintendenza Galleria delle Marche
  • Montefortino (AP), Chiesa degli Scalzi, restauro in loco affreschi, stucchi e dorature, comm. Soprintendenza Beni architettonici delle Marche, Ancona.
  • Camerino (AN), ritrovamento affreschi romani, frammenti 3460, si ricostruisce una figura femminile, comm. Soprintendenza Archeologica delle Marche, Ancona.
  • Urbisaglia (MC), restauro in loco di affreschi romani nel criptoportico 25 DC, comm. Soprintendenza Archeologica, Ancona.
  • Ancona, ex Chiesa di S. Agostino e Loggia della Mercanzia, serie di stampi delle sculture di Giorgio da Sebenico, comm. Soprintendenza Beni architettonici, Università di Zagabria.
  • Ancona, restauro con stacco di affresco scoperto nel Palazzo della prefettura di Ancona, monocromo in verde (Melozzo da Forlì?), comm. Soprintendenza Beni architettonici, Ancona.
  • Ancona, restauro in loco ciclo di affreschi anfiteatro romano, comm. Soprintendenza Beni archeologici, Ancona.
  • Reggio Emilia, restauro con stacco di tre tempere di Antonio Fontanesi, comm. Bruno Camillini, direz. lav. Soprintendenza Modena.
  • Ancona, S. Maria della Piazza, restauro Cristo Ligneo scultura policroma, comm. Soprintendenza Beni architettonici, Ancona.
  • Ancona, Chiesa S. Ciriaco, ritrovamento e scopertura ciclo affreschi nella cripta sec. XIII, comm. Soprintendenza Beni architettonici Ancona.
  • Reggio Emilia (1973/74), restauro con stacco di tre dipinti a tempera di Fontanesi ubicati in via S. Stefano, proprietà Sign. Bruno Camillini.
  • Ancona, Museo Nazionale Archeologico delle Marche, restauro in loco degli affreschi delle sale, comm. Soprintendenza Beni architettonici, Ancona.
  • Urbino, Museo diocesano, restauro tele di Agostino Masucci, comm. Soprintendenza Beni storici delle Marche.
  • Bolognola (MC), restauro con stacco di affreschi con ricostruzione del tabernacolo, Girolamo di Giovanni, attualmente Museo civico di Camerino, comm. Soprintendenza Beni artistici, Urbino.
  • Osimo (AN), S. Niccolò, restauro con stacco di affreschi del XIV sec, comm. Soprintendenza Beni artistici delle Marche, Urbino.
  • Patrignone di Montalto (AP), restauro di affreschi con stacco e in loco, comm. Soprintendenza Beni artistici delle Marche, Urbino.
  • Siena, Duomo, partecipazione al restauro in loco dell’affresco del Sodoma, La caduta della manna, con prof. Tintori.
  • Urbino, Chiesa di S. Francesco, restauro in loco affresco raffigurante Crocifissione di Jacopo Salimbeni, comm. Soprintendenza Beni artistici, Urbino.
  • Sudan, Kolubnarti, deserto della Nubia, seconda cateratta del Nilo, restauro con stacco di affreschi sec. IX-X. Sono venuti alla luce i due nomi di pastori che portarono i doni al Bambin Gesù. Tre stacchi consecutivi, Comm. Università di Lexington (Kentucky, USA), divisione Antropologica (documento filmato).
  • Camerino (MC), Chiesa di Collealtino, restauro con stacco degli affreschi sec. XIV, attualmente al Museo di Camerino, comm. Soprintendenza Ben artistici, Urbino.

1980. Urbino, avvio del restauro del portale in pietra della Chiesa di S. Domenico. Il lavoro durerà per molti anni a causa delle difficoltà nello smontaggio e nella pulitura della pietra, comm. Soprintendenza Beni artistici, Urbino.
1980. Casole D’Elsa (SI), restauro con stacco di affresco di scuola Duccesca, comm. Soprintendenza Beni artistici, Siena.
1980. San Gimignano (SI), restauro in loco affreschi della Chiesa di S. Lorenzo in Ponte, i restauri si prolungano per cinque anni, comm. Soprintendenza Beni artistici, Siena.
1980. Fossombrone (PU), restauro di 150 anfore in terracotta da Garum romane, ritrovate in un pozzo, comm. Soprintendenza Archeologica, Ancona.
1980. Ancona, restauro con stacco di affresco della cripta della Chiesa di Santa Maria della Piazza, sec. XII, per il lavoro si usano procedimenti particolari per operare sui due strati di affresco, comm. Soprintendenza Beni architettonici, Ancona.
1981. Osimo (AN) Palazzo Gallo, restauro in loco affresco del Roncalli (Pomarancio) e suppellettili, porte dorate e dipinte, soffitti a cassettoni in legno dorato, stucchi dorati, comm. Cassa di Risparmio di Ancona.
1981. Pesaro, restauro carte dipinte sec. XVI provenienti dal Salone Metaurense, Palazzo Ducale di Pesaro. Restauro del soffitto a cassettoni in legno mq. 600, sec. XVI, fregio di dipinti a tempera sec. XX, comm. Soprintendenza Beni architettonici, Ancona.
1981. Urbino, Palazzo Ducale, Museo archeologico, restauro lapidi cippi romani, si asporta nafta secca dalla profondità della pietra da circa quindici anni con risultati ottimi, comm. Soprintendenza Archeologica delle Marche, Ancona.
1982. Piobbico (PU), restauro frammenti ceramici, circa 8.000, con ricostruzione schematica degli oggetti nelle parti mancanti, comm. Soprintendenza Beni architettonici delle Marche, Ancona.
1982. Ancona, restauro frammenti ceramici provenienti dal Palazzo degli Anziani, ricostruzione dei frammenti ceramici con concetti di rispetto schematico dell’opera, comm. Soprintendenza Beni architettonici, Ancona.
1982. Piobbico (PU), Castello Brancaleoni, restauro con stacco e in loco di affreschi e stucchi e dipinti a olio su muro, comm. Soprintendenza Beni architettonici, Ancona.
1982. Siena, Museo del Duomo, restauro con stacco dell’affresco raffigurante deposizione, comm. Soprintendenza Beni artistici, Siena.
1983. Tolentino (MC), restauro con fermatura agli affreschi del chiostro della Basilica, comm. Soprintendenza Beni artistici delle Marche, Urbino.
1983. Ancona, Anfiteatro romano, restauro di frammenti di affresco, comm. Soprintendenza Beni archeologici, Ancona.
1983. Urbino, restauro scultura policroma Pietà, sec. XV, comm. Cassa di Risparmio di Pesaro.
1983. San Gimignano (SI), restauro degli affreschi nella Chiesa di S. Lorenzo, sec. XIII-XIV, i lavori durano cinque anni, comm. Soprintendenza Beni artistici, Siena.
1983. Siena, restauro in loco di affreschi nella Chiesa di S. Caterina nella Contrada dell’oca, sec. XVI-XVII, i lavori continuano fino al 1989, comm. Soprintendenza Beni artistici, Siena.
1983. Sant’Elpidio a Mare (FM), restauro in loco del ciclo di affreschi del Roncalli (Pomarancio) nella Chiesa della Misericordia, il restauro dura per due anni, comm. Soprintendenza Beni architettonici, Ancona.
1983. Ancona, Palazzo del governo, restauro parti lapidee delle strutture architettoniche, Arco di trionfo, effigi con policromia.
1983. Pieve Torina (MC), restauro con stacco affreschi, sec. XV, procedimento complesso con macchinari atti a togliere l’umidità dall’ambiente, comm. Soprintendenza Beni artistici, Urbino.
1983. Osimo (AN), Chiesa di S. Filippo, restauro in loco di affreschi, sec. XVII, comm. Soprintendenza Beni architettonici, Ancona.
1983. Urbino, restauro del soffitto del Teatro Sanzio, agganciamento del cannucciato e restauro della policromia, comm. Comune di Urbino.
1985. Siena, Fattoria Campalli, restauro con stacco di affreschi e ricostruzione della stanza, forme piane, curve, sferiche, comm. Soprintendenza Beni artistici, Siena.
1986. Firenze, lezioni tenute al Centro studi per il restauro dei monumenti, corso finanziato dal CECTI.
1986. Siena, Loggia della Mercanzia, restauro in loco di affreschi e stucchi particolarmente fatiscenti (con documento filmato), i lavori durano tre anni, comm. Soprintendenza Beni artistici, Siena, finanziamento Cassa di Risparmio di Firenze.
1987. Siena, calchi delle tre statue di Giovanni D’Agostino, 1300, sopra la porta del Duomo nuovo, i positivi vengono alleggeriti del peso specifico del 33%, analisi chimiche dei manufatti eseguite del prof. Sergio Vannucci, comm. Monte dei Paschi di Siena, direz. lav. Soprintendenza, Siena.
1987. Montepulciano (SI), restauro dello stemma in marmo del papa Cervini andato in pezzi, ricostruzione parti mancanti, poi costruzione dello stampo, copia in calcestruzzo alleggerito del 33%, molizione delle ricostruzioni dall’originale e collocamento dello stesso su pannello. Il manufatto ricostruito posto all’esterno e l’originale all’interno.
1988. Siena, Chiesa di S. Marta, restauro in loco del ciclo di affreschi del sec. XVII, i lavori durano due anni, comm. Soprintendenza Beni artistici, Siena.
1988/89. Macerata, consulenza alle ditte che lavarono per restauri lapidei negli edifici di proprietà della Banca d’Italia, comm. Banca d’Italia, Roma.
1989. Roccastrada (SI), restauro di affresco raffigurante Annunciazione e già staccato cento anni fa, comm. Archeoclub Roccastrada, direz. lav. Soprintendenza Beni artistici, Siena.
1989. Siena, Loggia della Mercanzia, restauro del pancale di sinistra in pietra, sec. XV, si esegue la pulitura esclusivamente con l’uso di solventi volatili, comm. Cassa di risparmio di Firenze, direz. lav. Soprintendenza Beni artistici e architettonici, Siena.
1989. Siena, costruzione di tre stampi in gomma ceramica, marmo, bronzo comm. dott. Bacci, Siena.
1990. Ascoli Piceno, restauro quadri pinacoteca comunale, sec. XV-XVI-XVII, comm. Soprintendenza Beni artistici, Urbino.
1990. Ancona, ciclo quadri, tele e tavole fondo oro, Museo diocesano Ancona, comm. Soprintendenza Beni artistici, Urbino.
1990. Pesaro, restauro della fontana in Piazza Doria, sec. XVIII.
1991. Siena, restauro, stacco di affresco di Andrea di Niccolò, sec. XIV, comm. Soprintendenza Beni artistici, Siena.
1991. Siena, Chiesa S. Marta, restauro in loco di affreschi, comm. Comune di Siena, direz. lav. Soprintendenza Beni artistici, Siena.
1991. Pievetorina (MC), terminati i lavori di restauro degli affreschi staccati, operazioni eseguite: pulitura, stuccatura, restauro pittorico, comm. Soprintendenza Beni artistici, Urbino.
1991. Ascoli Piceno, Museo nazionale romano piceno, restauro oggetti lapidei, comm. Soprintendenza Archeologica, Ancona.
1992. Macerata, Banca d’Italia, ricerca di affreschi nei locali della filiale, comm. Banca D’Italia, Roma.
1992. Pesaro, restauro tele del Palazzo Ducale, Salone Metaurense, soffitto a cassettoni, comm. Soprintendenza Beni artistici, Urbino.
1993. Urbino, restauro tela di Palma il Giovane, Cattedrale, restauro del modellino del Duomo, Museo diocesano, comm. Monte dei Paschi, Comune di Siena, direz. lav. Soprintendenza, Urbino.
1993. San Leo, restauro di bassorilievo in pietra, sec. XVI, comm. Azienda soggiorno S. Leo, direz. lav. Soprintendenza Beni artistici, Urbino.
1994. Pesaro, restauro tele del Palazzo Ducale, Salone Metaurense, soffitto a cassettoni, comm. Soprintendenza Beni artistici, Urbino.
1994. Roccastrada (SI), restauro in loco, Chiesa del Convento, restauro con stacco affresco cattedrale, Madonna con Bambino, comm. Archeoclub Roccastrada, direz. lav. Soprintendenza beni artistici Siena.
1994. Ancona, restauro reperti archeologici Montetorto di Osimo, comm. Soprintendenza Beni archeologici delle Marche, Ancona.
1994. Macerata Feltria (PU), Museo comunale, reperti archeologici, restauro due steli romane, comm. Soprintendenza Archeologica, Ancona.
1994. Fano (PU), San Paterniano, chiostro, restauro dal Puteale in pietra, comm. Soprintendenza Beni artistici, Urbino.

Pubblicazioni in cui è citato il restauratore Silvestro Castellani:

1964. Mostra di affreschi staccati : Palazzo Ducale Urbino, 7. Settimana dei musei, 12-19 aprile 1964 / [a cura della] Soprintendenza alle Gallerie delle Marche. - Urbino : S.T.E.U., 1964.
1965. Mostra di opere d’arte restaurate : 8. Settimana dei musei : Palazzo ducale Urbino, 4-11 aprile 1965. - Urbino : S.T.E.U., 1965.
1968. Mostra di opere d’arte restaurate : 11. Settimana dei musei : Urbino, Palazzo Ducale. - Urbino : S.T.E.U., 1968.
1969. Mostra di opere d’arte restaurate : 12. Settimana dei musei, 1969 : Urbino, Palazzo Ducale. - Urbino : S.T.E.U., 1969.
1970. Mostra di opere d’arte restaurate : 13. Settimana dei musei, 1970 : Urbino, Palazzo Ducale. - Urbino : S.T.E.U., 1970.
1971. Pittura nel maceratese dal Duecento al tardo gotico : Macerata, Chiesa di S. Paolo, 27 giugno-17 agosto 1971. - Macerata : Ente provinciale turismo, 1971. - In testa al front.: Ente provinciale per il turismo, Macerata; Soprintendenza alle gallerie e opere d'arte delle Marche. - Schede compilate da Antonio Corbara, Luigi Dania, Flavio Parrino, Alberto Rossi, Giuseppe Vitalini Sacconi.
1971. Mostra di antichi affreschi restaurati nel Fabrianese : Fabriano, Chiostro del Befotrofio, 30 ottobre-31 dicembre 1971 : nel 6. centenario della nascita di Gentile. - Urbino : STEU, 1971. - Catalogo a cura di G. Castagnari. - In testa al front.: Comitato comunale per la celebrazione del 6. centenario della nascita di Gentile da Fabriano; Soprintendenza alle gallerie e opere d’arte delle Marche.
1973. Restauri nelle Marche : testimonianze, acquisti e recuperi : Urbino, Palazzo ducale, 28 giugno-30 settembre 1973. - Urbino : Arti grafiche editoriali, 1973 . - In testa al front.: Conferenza nazionale per la prima relazione sulla situazione ambientale, Urbino, 29 giugno-2 luglio 1973 Comitato manifestazioni artistiche urbinati.
1977. Gli affreschi nell’Oratorio di S. Caterina da Siena : (fondaco tintoria di Jacopo Benincasa) / a cura di Piero Torriti. - Siena : Lions Club Siena, 1977.
1981. Lorenzo Lotto nelle Marche : il suo tempo, il suo influsso : Ancona, Chiesa del Gesù, Chiesa di San Francesco alle Scale, Loggia dei mercanti, 4 luglio-11 ottobre 1981 / catalogo a cura di Paolo Dal Poggetto e Pietro Zampetti. - Firenze : Centro Di, 1981.
1986. 1756-1986 : il Museo archeologico di Urbino, 1:Storia e presentazione delle collezioni Fabretti e Stoppani. - Urbino : Quattroventi, 1986.
1987. Giovanni d’Agostino e il Duomo nuovo di Siena : il restauro e i calchi del gruppo marmoreo sul portale. - Siena : Rotary club, 1987.
1994. Profili in PRFV impiegati per restauri di opere d’arte, in “FACTS”, n. 38, 1994 (Fiberglas Facts, Chaussèe de La Hulpe 178, Bruxelles, Belgio).

Giornali in cui è citato il restauratore Silvestro Castellani:

1968. Il Resto del Carlino, 26/4/1968
1968. Il Messaggero, 1/7/1968
1968. Il Resto del Carlino, 24/7/1968
1969. Il Resto del Carlino, 15/4/1969
1970. Il Resto del Carlino, 9/6/1970
1973. Corriere della Sera, 8/7/1973
1976. Il Messaggero (Ascoli), 2/11/1976
1977. Corriere Adriatico, 20/4/1977
1977. Corriere Adriatico, 7/4/1977
1987. La Nazione (Siena), 18/6/1987
1988. Il Resto del Carlino, 18/12/1938

Storia archivistica

Il fondo è stato donato dal soggetto produttore all'Università degli Studi di Urbino Carlo Bo il 16 aprile 2019.

Modalità di acquisizione

Donazione

Area del contenuto e della struttura

Ambito e contenuto

Il fondo contiene documentazione personale e di lavoro del soggetto produttore. Si tratta in gran parte di fotografie, diapositive e negativi che documentano le attività di restauro di beni artistici effettuate tra il 1964 e il 1994, principalmente nelle Marche e in Toscana, ma anche in altre località italiane e all'estero (in particolare in Sudan, nella zona della seconda cateratta del Nilo).

Valutazione e scarto

Incrementi

Sistema di ordinamento

Il riordinamento dell’archivio è stato preceduto da un approfondimento bio-biografico del soggetto produttore. Dopo un primo intervento di analisi e ricognizione del materiale si è proceduto alla suddivisione delle serie e sottoserie individuate sulla base dell'attività di lavoro di restauro del soggetto produttore, mantenendo ove possibile la sistemazione originaria.
Il fondo si presentava condizionato in otto scatoloni, contenenti buste e raccoglitori in massima parte già ordinati dal soggetto produttore al momento della donazione.

Area delle condizioni di accesso e uso

Condizioni di accesso

Condizioni di riproduzione

Lingua dei materiali

Scrittura dei materiali

Note sulla lingua e sulla scrittura

Caratteristiche materiali e requisiti tecnici

Strumenti di ricerca

Area dei materiali collegati

Esistenza e localizzazione degli originali

Esistenza e localizzazione di copie

Unità di descrizione collegate

Descrizioni collegate

Area delle note

Identificatori alternativi

Punti di accesso

Punti d'accesso per soggetto

Punti d'accesso per luogo

Punti d'accesso per nome

Genre access points

Area di controllo della descrizione

Codice identificativo della descrizione

Codice identificativo dell'istitituto conservatore

Norme e convenzioni utilizzate

Stato

Finale

Livello di completezza

Date di creazione, revisione, cancellazione

Redazione inventario: aprile-giugno 2019

Lingue

Scritture

Fonti

Nota dell'archivista

Luigi Balsamini

Oggetto digitale (Master) rights area

Oggetto digitale (Riferimento) rights area

Oggetto digitale (Miniatura) rights area

Area dell'acquisizione

Soggetti collegati

Persone ed enti collegati

Related genres

Luoghi collegati