Bedeschi, Lorenzo

Area dell'identificazione

Tipo di entità

Persona

Forma autorizzata del nome

Bedeschi, Lorenzo

Forme parallele del nome

Forme normalizzate del nome in conformità ad altre regole

  • Bedeschi, Lorenzo 1915-2006

Altre forme del nome

Codice identificativo dell'ente

Area della descrizione

Date di esistenza

17 agosto 1915 – 16 novembre 2006 [1915/08/17-2006/11/16]

Storia

Lorenzo Bedeschi nasce a Prati, frazione di Bagnacavallo (Ravenna), nel 1915, da una famiglia contadina di tradizioni repubblicane. Studia presso l’Università Gregoriana di Roma e, divenuto sacerdote, nel 1940 è inviato nei Balcani come cappellano militare. Rientra in Italia dopo l’8 settembre 1943 e partecipa alla Resistenza nel Corpo italiano di liberazione. Nel dopoguerra è redattore e corrispondente parlamentare del giornale cattolico «L’Avvenire d’Italia», ma si avvicina anche all’esperienza delle avanguardie cristiane e collabora al periodico «Adesso» di don Primo Mazzolari. Sul piano storiografico si interessa, fino a diventarne il più autorevole studioso, del modernismo e del riformismo religioso di fine Ottocento e inizi Novecento.
Verso la fine degli anni sessanta inizia l’attività di docente di storia contemporanea presso l’Università di Urbino. In questa città fonda il Centro studi per la storia del modernismo, che nel 1972 inizia la pubblicazione degli annali «Fonti e documenti». Come riconoscenza per il lavoro di riscoperta del modernismo e della riforma religiosa portato avanti da Lorenzo Bedeschi, Louise Juston-Sabatier dona al Centro studi l’importante archivio del padre, il pastore protestante francese Paul Sabatier; del trasporto da casa Sabatier, nota come La Maisonette, presso Saint Michel de Chanbrillanouix (Francia) a Urbino si occupa personalmente Bedeschi nell’aprile 1979. Nel 1989 insieme a Carlo Bo promuove, sempre a Urbino, l’istituzione della Fondazione Romolo Murri dove confluisce l’archivio del sacerdote marchigiano affidatogli dal figlio Stelvio.
Nel frattempo prosegue incessante l’attività di studio, raccolta di documentazione e organizzazione culturale e dà alle stampe numerose pubblicazioni sul modernismo e tematiche affini presso Il Saggiatore, Feltrinelli, Bompiani, Morcelliana, Vallecchi, Guanda e altri editori. Muore a Bologna, dove aveva risieduto negli ultimi decenni, nel novembre 2006, all’età di 91 anni.

Luoghi

Lorenzo Bedeschi nasce nel 1915 a Prati di Bagnacavallo (Ravenna); tra il 1940 e il 1943 è inviato come cappellano militare in Albania, Montenegro, Grecia e Jugoslavia; dagli anni sessanta è docente presso l’Università di Urbino, mantenendo sempre intensi contatti con la sua Romagna d’origine; negli ultimi decenni risiede a Bologna, in via Bellinzona 5, dove muore nel 2006.

Condizione giuridica

Funzioni, occupazioni, attività

Cappellano militare durante la Seconda guerra mondiale, partigiano (insignito di medaglia d’argento al valore militare), sacerdote, studioso del modernismo cattolico, professore di storia contemporanea e di storia dei partiti e dei movimenti politici all’Università di Urbino.

Mandato/Fonti autoritative

Articolazioni interne/Genealogia

Contesto generale

Area delle relazioni

Area del controllo

Authority record identifier

LB

Codice identificativo dell'istitituto conservatore

Norme e convenzioni utilizzate

Stato

Finale

Livello di completezza

Date di creazione, revisione, cancellazione

Lingue

Scritture

Fonti

Note sulla manutenzione